CALCI PIAZZATI SERIE A 2017/2018

Tutti i tiratori sui calci piazzati delle squadre di Serie A per la stagione 2017/2018 in continuo aggiornamento

Uno dei momenti più attesi sta per arrivare , la stagione 2017/2018 è alle porte e un aspetto importante da considerare in fase d'asta dopo aver analizzato i rigoristi, è studiare coloro che saranno incaricati di calciare i calci piazzati.
Analizziamo allora insieme, squadra per squadra, quali saranno i probabili tiratori dei calci piazzati del prossimo campionato di Serie A.

ATALANTA
Nell’Atalanta gli incaricati saranno il Papu e anche Josip Ilicic,i due con piedi opposti, possono far male da tutte le posizioni. Stesso discorso per i calci d’angolo, si alterneranno loro due.

BENEVENTO
Attenzione ad Amato Ciciretti ed al suo mancino chirurgico, potrebbero arrivare bonus da punizione. Un altro nome caldo per i calci piazzati è Danilo Cataldi, soprattutto da distanze elevate. Per i calci d’angolo accadrà lo stesso.

BOLOGNA
Pochi dubbi anche per il Bologna. Tutte le punizioni e i calci d’angolo saranno affidati al piede di Simone Verdi, in grado di calciare sia di destro che di sinistro. Anche Di Francesco potrebbe essere un indiziato

CAGLIARI
Nel Cagliari attenzione a Cigarini, ma anche Joao Pedro potrebbe dire la sua, stessa cosa per i corner.

CHIEVO
Per la squadra clivense Walter Birsa si prenderà la responsabilità di tirare le punizioni e i calci d’angolo,davvero pochi dubbi. Sa come si segna e come portare tanti assist.

CROTONE
In casa Crotone sia le punizioni che gli angoli dovrebbero essere affidati a Barberis o Kragl

FIORENTINA
Con la partenze di Bernardeschi e B. Valero gli indiziati a battere le punizioni e i calci d’angolo saranno Saponara e occhio anche a Chiesa.

GENOA
Per il Grifone le punizioni e i calci d’angolo spetteranno a Veloso, che anche nell’ultima amichevole ha dimostrato che ci sa ancora fare, sui calci d’ angolo potrebbe presentarsi anche Lazovic.

INTER
L’Inter si affiderà molto a B. Valero e J. Mario con Candreva probabile tiratore da posizioni più distanti.Per i corner sempre loro sono i maggiori indiziati.

JUVENTUS
Per la formazione bianconera le punizioni verranno affidate a Pjanic e Dybala, con Douglas Costa pronto a calciare quelle più distanti dalla porta. Da destra per i calci d’angolo Dybala e Douglas,dalla sinistra Pjanic

LAZIO
In casa Lazio le punizioni e i calci d’angolo toccheranno con molto probabilità a F.Anderson,attenzione anche a Luis Alberto e Lucas Leiva.

MILAN
Tra i rossoneri sono diversi i giocatori che possono calciare sia le punizioni che i calci d’angolo. Con molta probabilità saranno affidate a Biglia, Calhanoglu e Suso. Occhio anche a Rodriguez.
NAPOLI
I partenopei come per la passata stagione dovrebbero puntare ancora su Mertens e Insigne . Ghoulam per quelle più distanti. Per i calci d’angolo da destra Ghoulam, da sinistra Insigne e Jorginho

ROMA
A calciare le punizioni toccherà a Kolarov, altrimenti spazio a Perotti o De rossi. Stessa cosa per i calci d’angolo.

SAMPDORIA
Per i blucerchiati Caprari, insieme al neo arrivo Ramirez potrebbero incaricarsi delle punizioni e dei calci d’angolo.

SASSUOLO
Per il Sassuolo Domenico Berardi calcerà le punizioni. Un’altra opzione valida da calcio piazzato è Stefano Sensi. Per i calci d’angolo da destra Berardi, da sinistra potrebbero andare Politano, Lirola ma anche Sensi potrebbe dire la sua.

SPAL
Per quanto riguarda le punizioni e i tiri dalla bandierina, per la neopromossa Spal, spazio a Viviani, che si è dimostrato in carriera un ottimo tiratore.

TORINO
Ljajic e anche Iago Falque saranno incaricati di battere i calci piazzati ed i corner, per quest’ ultimi una sorpresa potrebbe essere anche Berenguer

UDINESE
In casa Udinese l’indiziato numero uno è Rodrigo De Paul. Per i corner se ne occuperà sempre lui ma non è da sottovalutare Widmer.

VERONA
Nel Verona sarà Alessio Cerci, il tiratore di punizioni. Da non sottovalutare neanche Bessa che potrebbe tirare qualche calcio piazzato. Per i corner da destra andrà Cerci,da sinistra Bessa, Verde o Valoti se in campo.

A cura di Gabriele Giacoppo